Prenota Online Verifica Disponibilità

#lastoriadiriva

>#lastoriadiriva

>una fitta macchia, anni 50

Quando negli anni Cinquanta Ferruccio Lazzi visitò il litorale della costa livornese, da San Vincenzo a Baratti, lo scoprì abbandonato e impraticabile, nient’altro che una fitta macchia di alberi mediterranei, un sottobosco intricato di arbusti e acquitrini che costituivano i resti della vecchia palude di Rimigliano.

Questa natura rude e incontaminata lo conquistò spingendolo ad acquistare quel lotto di terreno per sviluppare il grande progetto di un complesso turistico di nuova concezione, idoneo a favorire la sintonia con il paesaggio mantenendo integro il territorio.

Nulla doveva essere stravolto.

Questo consapevole rispetto permise di creare una struttura accogliente e leggera, curata in ogni dettaglio, mai invasiva e organizzata per accompagnare l’ospite in una vacanza unica nel cuore della Toscana.

Nel corso degli anni Riva degli Etruschi ha aumentato le proprie potenzialità: al corpo originario si sono aggiunte nuove costruzioni, distribuite nello spazio con la stessa equilibrata filosofia ambientale di sempre. Dagli anni Novanta in poi le attenzioni per gli ospiti sono cresciute. Si è implementata infatti l’offerta di attività culturali e sportive, l’organizzazione di serate d’intrattenimento e le proposte per i clienti più piccoli. Il silenzio, la quiete e l’armonia della natura conquistano, oggi come ieri, l’anima del visitatore, regalandogli suggestive emozioni.

Gallery

La Costa Estrusca

Scopri dove siamo

Stay safe stay well protocollo covid 19 covid Stay safe stay well protocollo covid 19 covid